Carnevale, la festa di suggestioni

che trasforma Venezia in un mondo magico

La festa del Redentore

illumina i cieli di Venezia

BEST WESTERN PREMIER HOTEL SANT’ELENA

 

Il Profumo trova sede a Palazzo Mocenigo

 
Profumo_Palazzo Mocenigo_Hotel Sant'Elena Venezia

Sarà il primo museo d’Italia in cui di fronte ad ogni opera d’arte verrà naturale chiudere gli occhi.


Il Museo di Palazzo Mocenigo ospiterà dal 1 giugno una sezione permanente dedicata al profumo grazie alla collaborazione con l’azienda veneziana Mavive. L’iniziativa nasce con l’intento di far riscoprire e valorizzare la vocazione millenaria che colloca l’Italia, e in particolare Venezia, tra i capostipiti della tradizione profumiera mondiale.

Palazzo Mocenigo è già sede del Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume e andrà ad integrarsi perfettamente con un inedito capitolo dedicato alla storia del profumo e delle essenze. Oltre all’apertura di questa nuova sezione espositiva, il primo giugno verranno inaugurate anche le altre sale del Palazzo, dopo un riallestimento coordinato dal Maestro Pierluigi Pizzi, regista, scenografo e costumista.

All’interno di questo spazio così rinnovato sarà possibile cogliere un inedito capitolo dedicato interamente alla storia del profumo e delle essenze. Il progetto mira a ribadire e valorizzare il legame storico tra Venezia e il profumo integrando il percorso museale con manufatti antichi e “stazioni olfattive” didattiche. Tra questi il prezioso manuale di cosmetica I Notandissimi Secreti de l’Arte Profumatoria (G. Rossetti, Venezia 1555), primo ricettario dell’Occidente che cataloga con approccio scientifico più di trecento formule di cosmetici in uso nella Venezia di allora. Ma ad arricchire l’esposizione sarà anche la collezione di flaconi Storp (una delle più importanti al mondo con oltre 2.500 oggetti da esposizione databili fino al 2.000 a.C.).

Palazzo Mocenigo, Santa Croce 1992, Venezia. 

Dalle 10 alle 17 (Biglietteria 10 - 16.30). Chiuso il lunedì.